Melissa – I benefici per la salute della pianta medicinale

melissa pianta medicinale primo piano

Tabella dei Contenuti

Melissa: i benefici per la salute della pianta medicinale


Vorrei parlarvi della Melissa e dei benefici per la salute di questa pianta medicinale. La Melissa Officinalis è nota principalmente per il suo effetto salutare ed equilibrante sul sistema nervoso ma non solo. Può essere utilizzata fresca cruda, in infuso da foglie fresche o essiccate.

L’estate è il suo grande momento. Dal mese di giugno fino a ottobre è una pianta fin troppo rigogliosa che dà grande soddisfazione sia coltivata in piena terra che in vaso. Proviene dal Mediterraneo orientale (diffusa dalla Turchia fino al Pakistan). In Italia è presente lungo tutto l’arco alpino. E’ longeva e può vegetare fino a 30 anni raggiungendo altezze fino a 90 centimetri.

La pianta, con il suo piacevole profumo di limone, è una parente stretta di menta e salvia. Deve il suo nome alla lingua della Grecia Antica: “μέλισσα” che significa “ape da miele”, questo perché il suo profumo dolciastro attira le api.
Può essere raccolta fino a quattro volte l’anno prima della fioritura, seguendo con opportuna attenzione le fasi lunari.

Proprietà medicinali della melissa

Come pianta medicinale la Melissa ha una lunga tradizione. Nota fin dal I secolo d.C., già nel Medioevo veniva utilizzata soprattutto per curare problematiche di “ansia cardiaca, quindi quelle situazione caratterizzate da sistema nervoso sovreccitato. Noti e molto seguiti nel XII secolo i consigli in merito pubblicati da Ildegarda von Bingen.

Gli olî essenziali della Melissa hanno caratteristiche ben precise, ben studiate e considerate efficaci dal punto di vista medico, tanto che nella monografia dedicata alle piante medicinali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Melissa ha un capitolo ampio e dettagliato (W.H.O., Monographs on selected medicinal plants, Vol II, pp. 180-187) .

Usi principali della melissa

Ma scopriamo meglio quali sono i benefici per la salute di questa pianta medicinale:

  1. Sistema nervoso: calmante, riduce lo stress nervoso, favorisce l’addormentamento. La sua efficacia per questo motivo si ripercuote sul battito cardiaco riducendo le palpitazioni periodiche legate ad ansia e stress.
  2. Intestino: rilassa la muscolatura liscia del tratto gastrointestinale (ovvero la muscolatura che non possiamo controllare) alleviando sia la tensione alla bocca dello stomaco che il meteorismo della parte bassa dell’intestino facilitando l’eliminazione dei gas intestinali.
  3. Uso esterno come olio essenziale : è stata documentata una sua efficacia soprattutto nella cura dell’Herpes in quanto l’olio di Melissa ha un effetto antibatterico ed è quindi utilizzato nelle medicazioni delle ferite. Applicato alle articolazioni ne allevia le tensioni dolorose e, applicato alle tempie e odorato ha una buona efficacia contro il mal di testa da tensione.
melissa pianta medicinale primo piano
MELISSA
(foto archivio personale dott. F. W. Bertassi)

Partendo da un importante studio scientifico inglese del 2003 pubblicato sulla rivista medica Neuropsychopharmacology (O.D. Kennedy e altri, Northumbria University, Newcastle upon Tyne, UK), cui ne sono seguiti altri, i ricercatori si sono concentrati su questa sua interessante azione neurotropa e hanno riconosciuto che la Melissa aumenta la memoria e la facilità di apprendimento agendo sui recettori dell’acetilcolina a livello cerebrale. Ciò probabilmente è dovuto a una interazione nelle aree del cervello che hanno funzioni nel campo dell’attenzione, della memoria e della motivazione. Un’ottima tisana per scolari e studenti di tutte le età.

Tuttavia desidero darvi un importante consiglio: gli esperti suggeriscono di consumare la Melissa, che sia sotto forma di infuso o in capsule, solo per un periodo di tempo limitato, quindi al massimo per quindici giorni in situazioni di necessità.

Ricetta base per infuso alla Melissa

Mescolare una tazza di acqua bollente con due cucchiaini di foglie di Melissa e lasciare il composto coperto per dieci minuti prima di colare. Da bere alla sera dopo cena.


Ricetta base per tintura lenitiva alla Melissa per uso esterno

Miscelare 50 g di foglie di Melissa essiccate con il 70% di alcol in un contenitore di vetro con tappo a vite fino a coprirle e lasciare riposare il composto al buio per circa due settimane. Quindi versalo attraverso un filtro da caffè e versa la tintura in una bottiglia scura

Bagno alla melissa per rilassarsi

Miscelare 50 g di foglie di melissa essiccate con due litri d’acqua e portare a bollore (decotto), lasciare in infusione per dieci minuti poi separare le foglie dal decotto scolandole e aggiungere il preparato all’acqua del bagno.

Copyright © 2021 – Dottoressa Fabiola Wilfreda Bertassi – medico chirurgo pediatra omeopata allergologa infantile

Share it! Vuoi condividere questo articolo? 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dottoressa F. W. Bertassi

Medico chirurgo Pediatra Omeopata Allergologa Infantile – Meda (Monza Brianza)

dottoressa bertassi seduta alla sua scrivania

restiamo in contatto

iscriviti alla mia newsletter

Se vuoi restare sempre informato sulle attività di studio, avvisi oppure informazioni sanitarie o sei interessato ai miei articoli su omeopatia, allergie, spirometria infantile, prick test o ricevere le mie ricette macrobiotiche, iscriviti!

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi e le comunicazioni saranno limitate ad argomenti attinenti al rapporto medico/paziente e informativo su salute e benessere

Scrivimi pure usando il pulsante qui sotto:

Per informazioni compili il modulo sottostante

Iscriviti alla mia newsletter

avviso di assenza

SARO’ ASSENTE FINO AL

3 DICEMBRE

per necessità contattare il 333 4169778 per dettagli sulla sostituzione