Allergie: che cos’è il PRICK TEST?

Allergie: che cos'è il prick test

Tabella dei Contenuti

Che cos’è il Prick Test? Come si esegue?

Il Prick Test appartiene ai test allergologici cutanei che aiutano a diagnosticare allergie a sostanze presenti nell’aria (pollini, peli di animali domestici, acari della polvere), ma anche allergie alimentari.

Insieme alla storia clinica medica, il Prick Test (SPT dall’inglese Skin Prick Test) può essere in grado di confermare se una persona è allergica a una particolare sostanza con cui viene a contatto, respirandola o mangiandola.


Il Prick Test viene utilizzato per diagnosticare condizioni di allergia e di evoluzione della stessa, come per esempio la rinite allergica, l’asma (che va quindi distinta tra allergica e non), la dermatite (o eczema) allergica, le allergie alimentari.


Le informazioni provenienti dai test allergologici aiutano il medico a sviluppare un piano di trattamento e prevenzione dell’allergia.

I test allergologici cutanei sono generalmente sicuri per tutte le età, compresi i neonati. In alcune circostanze, tuttavia, non sono raccomandati e il medico può sconsigliarne l’effettuazione.

Come si effettua il Prick Test

Il Prick Test viene eseguito posizionando sulla pelle dell’avambraccio una goccia di allergene diluito e standardizzato.
Per essere sicuri che le reazioni siano valide vengono sempre testati con:

  • un controllo positivo che verifica la reattività della pelle (istamina che darà a tutti una reazione di circa 5 mm di diametro)
  • un controllo negativo (glicerina fisiologica)
posizionamento di gocce di allergene

La parte sottocutanea della pelle deve essere messa in contatto con l’allergene, e questo si pratica graffiando leggermente la pelle sotto la goccia utilizzando una lancetta sterile monouso fino a una profondità di 1 mm.

sottocute messa in contatto con l’allergene

La persona è allergica alla sostanza testata quando dopo 15 minuti circa si forma un ponfo sulla pelle (cioè una bolla pruriginosa che assomiglia a una puntura di zanzara) in corrispondenza della goccia di allergene.

ponfo di reazione sulla pelle dell’allergico

Cos’è il test Prick by Prick

In alcuni casi selezionati il medico può decidere di eseguire il Prick by Prick. Questo test viene eseguito posizionando sulla pelle alimenti freschi che hanno proteine instabili, come la maggior parte della frutta e della verdura, per i quali non è sempre facile trovare in commercio gli estratti commerciali.


Ci sono alcune controindicazioni per l’effettuazione del test Prick by Prick:

  • malattie cutanee estese agli avambracci
  • utilizzo cronico di farmaci che non possono essere interrotti (antistaminici, alcune classi di antiacidi, alcune classi di antidepressivi)
  • una storia recente di anafilassi

Conclusioni

Il Prick Test è un test diagnostico economico, standardizzato, semplice e a basso rischio. Il Prick Test è più sensibile del dosaggio delle Ige specifiche nel sangue (RAST o PRIST) soprattutto per la predittività in caso di negatività.

Copyright © 2021 – Dottoressa Fabiola Wilfreda Bertassi – medico chirurgo pediatra omeopata allergologa infantile

Share it! Vuoi condividere questo articolo? 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dottoressa F. W. Bertassi

Medico chirurgo Pediatra Omeopata Allergologa Infantile – Meda (Monza Brianza)

dottoressa bertassi seduta alla sua scrivania

restiamo in contatto

iscriviti alla mia newsletter

Se vuoi restare sempre informato sulle attività di studio, avvisi oppure informazioni sanitarie o sei interessato ai miei articoli su omeopatia, allergie, spirometria infantile, prick test o ricevere le mie ricette macrobiotiche, iscriviti!

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi e le comunicazioni saranno limitate ad argomenti attinenti al rapporto medico/paziente e informativo su salute e benessere

Scrivimi pure usando il pulsante qui sotto:

Per informazioni compili il modulo sottostante

Iscriviti alla mia newsletter